WHAT'S NEW?
Loading...

I SETTORI DELL'INTERNET DELLE COSE: IL DECALOGO DELL'AUTOMOTIVE


Tra i settori di applicazione dell'Internet delle cose, quello automobilistico riveste una notevole importanza. Nell'automotive infatti l'elettronica "intelligente" risulta sempre più in primo piano.

La recente rassegna del Salone di Francoforte, uno dei più importanti per la presentazione delle novità a livello mondiale, ha evidenziato questo trend.

Possiamo arrivare a redigere un decalogo degli elementi smart più studiati e applicati nel settore della produzione automobilistica.


1. I sensori
Quelli crepuscolari riconoscono l’illuminazione ambientale in cui si sta viaggiando (notte, giorno o attraversamento di una galleria) e di conseguenza accendono luci e abbaglianti quando necessario. Invece il sensore pioggia attiva le spazzole tergicristalli con una velocità in base all'intensità dei rovesci.


2. Regolatori di velocità
Il cruise control, che prevede la possibilità di mantenere la velocità di crociera, esiste da tempo, ma ora si è evoluto in modo consistente: oggi si parla di Cruise Control Adattivo, sistema intelligente in grado di ridurre o incrementare automaticamente la velocità in base alla situazione del traffico mantenendo sempre la giusta distanza di sicurezza. Su alcuni modelli più evoluti il Cruise può avvertire ed intervenire addirittura sul volante quando l’auto esce dalla propria corsia di marcia.


3. Climatizzatori smart
Con i veicoli premium proce si può temporizzare (anche in remoto tramite app o smartphone) l’attivazione del climatizzatore, così chi sale in auto trova già la temperatura desiderata.


4. Ripartenze in salita
Molte auto sono ora dotate di “hill holder”, sistema che attiva automaticamente i freni per pochi secondi, il tempo necessario per partire senza dover utilizzare il freno a mano.


5. Visibilità
I famosi e famigerati “angoli ciechi” dei retrovisori grazie al sistema “blind spot monitoring”, che segnala la presenza di veicoli in fase di sorpasso o in avvicinamento a lato della vettura, sono ormai un ricordo. La funzione “occhio di falco” che, tramite 4 telecamere ai lati, simula la visione dall'alto di tutto ciò che circonda l’auto a 360° è utile per rilevare la presenza di persone durante una manovra.


6. Chiavi
I nomi usati sono molteplici e suggestivi, keyless entry, smart key, smart access ma in due parole basta dire “chiave intelligente”. La Smart Key può semplificare la vita di tutti i giorni permettendo di aprire direttamente portiere, bagagliaio o viceversa, quando si scende dall'auto, di spegnere il motore con un pulsante e di uscire con la chiave addosso mentre le portiere si chiudono con un tocco sulla maniglia esterna.


7. Pneumatici
In un precedente post abbiamo già parlato delle novità introdotte da Continental. In genere il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici permette di verificare costantemente lo stato delle gomme. Quando un pneumatico di sgonfia o si fora il sistema avverte tempestivamente il conducente.


8. Parcheggio
Attraverso sensori, che sono in grado di calcolare lo spazio necessario per effettuare una manovra di parcheggio, le auto parcheggiano in maniera quasi del tutto autonoma, in modalità automatica o assistita a secondo del modello e del pacchetto presente. Al guidatore non resta che gestire il gas ed il freno, mentre lo sterzo “gira” da solo! Con alcuni modelli non serve nemmeno cercare il parcheggio, lo individuano i sistemi.


9. Imprevisti
Con l’ausilio della tecnologia radar il sistema, tramite specifici algoritmi di riconoscimento delle sagome, riconosce le persone che attraversano improvvisamente la strada ed interviene istantaneamente sui freni per evitare l’impatto. Alcuni modelli di Volvo riconoscono animali di grosse dimensioni come gli alci, molto numerosi nei paesi scandinavi.


10. Internet
I servizi internet, sempre più diffusi anche su modelli meno costosi, permettono di leggere email, consultare news, trovare luoghi di interesse, officine, prenotare alberghi e ristoranti.

0 commenti:

Posta un commento