WHAT'S NEW?
Loading...

IL MULTICLOUD: IL BOOSTER PER LE NUVOLE INFORMATICHE


Tra i servizi 4.0 non può certo mancare il “Cloud Computing”, un’espressione che in italiano si può tradurre con l’equivalente “nuvola informatica”.

Presto il Cloud Computing potrebbe trasformare radicalmente la quotidianità di chi normalmente utilizza il computer in modalità standalone, ossia senza fruire dei servizi remoti che il Cloud, tramite la Rete, mette appunto a disposizione.


Sono pochissimi infatti ormai gli utenti oggi che non hanno almeno un account su Google Drive, Microsoft One Drive, Dropbox o Mega solo per citare alcuni tra i servizi più famosi.

Nella maggior parte dei casi si tratta di servizi più o meno gratuiti di storage, che consentono cioè di archiviare quantità di dati più o meno rilevanti e all’occorrenza di condividerli con altri utenti della Rete o all’interno della propria cerchia di contatti.

In altri casi, invece, pensiamo ad esempio a Google Office o Dropbox, il cloud permette di delocalizzare la creazione, la modifica, il salvataggio e la visualizzazione di documenti, anche in modalità collaborativa, come analizzato accuratamente in questo post di Net Semiology.

Avere differenti account di storage cloud è sicuramente comodo in quanto si sfruttano le migliori caratteristiche che ciascuno dei servizi può offrire, ma più utile sarebbe poter gestire, magari in maniera automatica, i vari spazi cloud a disposizione per creare una vera e propria rete di hard disk on-line dalle capacità di storage e fruizione quasi illimitate.

Per ottenere questo risultato occorre passare da una logica single-cloud ad una multi-cloud.
Per avere un'idea sul funzionamento di questo nuovo approccio possiamo utilizzare inizialmente MultCloud, un’applicazione Web che offre la possibilità di gestire più account cloud in
modo semplice e rapido.


Grazie ad essa, inoltre potremo sincronizzare automaticamente i file tra i vari cloud senza doverci preoccupare di spostare manualmente i file da un servizio di storage all’altro o procedere nuovamente all’upload dei file.

MultCloud è gratuito nella configurazione base: pone una limitazione sul traffico, che varia da 2 TB fino a un massimo 10 TB.

0 commenti:

Posta un commento